La cellulite è un fenomeno di moda che fino a qualche decennio fa non aveva nessun valore patologico, ma al contrario faceva parte dell’ideale di bellezza. Anche se considerare la cellulite dal punto di vista medico significa sopravvalutarla, la scienza medica ha dovuto prendere sul serio la questione, definendola pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica, trasformando un inestetismo in una malattia. In ogni modo, la questione cellulite è causa di sofferenza per milioni di donne. Anzi, si dovrebbe parlare di tormento, perché il disagio agisce più a livello psicologico che fisico.
Solitamente la cellulite viene messa in relazione con l’eccesso di grasso. Allora come mai questo problema affligge indistintamente anche le donne magre?
Le troppe calorie e la carenza di movimento sono certamente dei co-fattori, ma la reale causa scatenante è un eccesso di acidi e scorie. Le abitudini alimentari scorrette, problemi all’intestino, stress, troppi dolciumi, prodotti industriali, vita sedentaria e in taluni casi anche l’eccesso di attività sportiva, sono tutti fattori che aumentano l’acidità e la produzione di scorie favorendo l’insorgenza della cellulite. Ecco perché le diete lampo e pillole miracolose non risolvono il problema.

Meccanismo di formazione delle scorie

imm-cellulite-281x300I nostri organi “emuntori” (reni, fegato, intestino, pelle, mucose) provvedono ad eliminare gli acidi, al fine di mantenere il corpo “pulito”. Gli acidi che non sono eliminabili vengono neutralizzati unendoli a dei sali minerali, formando così dei sali neutri.

Ma se tutti i sistemi di eliminazione sono stati insufficienti a “pulire” l’organismo, perché c’è un’elevata quantità di acidi o di stress, il corpo li “parcheggia” su fianchi e glutei come scorie che vengono, insieme a grasso e acqua, trasformate nella temibile cellulite.

Come eliminiamo la cellulite?

Probabilmente, il nostro desiderio di voler eliminare la cellulite e magari di perdere qualche chilo ha già subito numerose sconfitte, pari al numero delle diete intraprese. Però donne, state tranquille, c’è il rimedio!
Se ora volete davvero raggiungere un risultato diverso, dovete fare qualcosa di diverso. Un paio di settimane non saranno certo sufficienti per eliminare ciò che avete costruito con anni di “pazienza”. Il presupposto fondamentale per una bellezza e una salute duratura, è quella di rieducarci alle giuste abitudini alimentari e iniziare a rilassarci, accettandoci per quello che siamo, visto che ci abbiamo impiegato anni per costruire il corpo che abbiamo adesso.

Vi faccio una promessa: se seguirete fedelmente i consigli che adesso vi illustrerò, in 5 mesi avrete ottenuto un risultato cellulite-150x180incredibile, e non solo riguardo alla cellulite ma vi sentirete più giovani, energiche e vitali. Eliminerete anche qualche chilo (che male non fa), visto che ormai l’ago della bilancia misura il vostro umore piuttosto che il peso!
1: Riduciamo la carne perché fonte di diversi tipi di acidi come quello urico, solforico e nitrico, riservandola solo ad una volta alla settimana. Meglio sarebbe sostituirla con il pesce.
2: Riduciamo in modo significativo anche latte e latticini per il loro altissimo potere acidificante e perché contribuisce alla formazione di muco all’interno del nostro corpo.
3: riduzione fino a eliminazione completa (sarebbe il massimo!) dello zucchero e di tutto ciò che lo contiene (caramelle, dolciumi, bibite, super alcolici, ecc.) Insomma per un po’ dobbiamo dimenticarci del cornetto e cappuccino al mattino.
4: L’alimento più importante che deve essere sempre presente sulle nostre tavole è il cereale integrale. In linea generale, tutti i cereali integrali vanno bene, sia nella loro forma integra in chicco che la pasta delle rispettive farine integrali. Tra questi bisogna preferire il riso integrale per il suo altissimo potere antinfiammatorio. Va benissimo anche la pasta integrale di grano duro, e tutti gli altri cereali come il Miglio, l’Orzo, il Cous Cous, la Quinoa, ecc.

Il pasto ideale

pasta-broccoli-150x99L’ideale sarebbe preparare:
–       a pranzo, il cereale preferito condito con verdure (es. riso con cipolle e carote, pasta con broccoli, ecc.)
–       a cena, cereale con legumi (es. Pasta e ceci, Pasta e fagioli, Riso e lenticchie, Riso e piselli, ecc.).
Il pane va bene, ma deve essere integrale.
Via libera anche a tutte le verdure di stagione. Consiglio quelle a foglia verde consistente (broccoli, cime di rapa, cavolo riccio, verza, ecc.) particolarmente ricche di Calcio e Ferro. Le cipolle dovranno essere presenti sempre, per il loro contenuto di quercitina, potente sostanza antitumorale.
Quantità anche modeste di legumi come ceci, lenticchie, fagioli, piselli, completano il profilo nutrizionale delle proteine dei cereali, riducendo in modo netto il fabbisogno di cibo animale.
L’olio extravergine d’oliva, spremuto a freddo è il principale condimento grasso da utilizzare.
Rispetto al sale, bisogna usare il sale marino integrale, che, a differenza di quello raffinato, fornisce all’organismo una vasta gamma di oligoelementi.

I bagni basici

Insieme alla sana alimentazione, consiglio una cura basica (sotto forma di bagni, pediluvi e impacchi) per favorire il processo di bagni-basici-150x130espulsione delle scorie per osmosi, sia attraverso le ghiandole sudoripare che attraverso le ghiandole sebacee.
I bagni basici: Riempite la vasca da bagno con acqua tiepida e aggiungete 5-6 cucchiai di bicarbonato di sodio o 2-3 cucchiai di sale basico di buona qualità. Immergetevi e rilassatevi nella vasca per almeno un’ora. Ogni dieci minuti circa dovete strofinarvi tutta la pelle con una spazzola in fibre naturali o con un panno, nella direzione dei punti di drenaggio come indicato nel disegno.
Sulle zone più interessate da adipe, il massaggio dovrà essere più energico.
Dopo il bagno, massaggiatevi il corpo (asciutto) con dell’olio di calendula o di betulla o extravergine d’oliva.
Quest’operazione fatela almeno due volte a settimana.
Con questo procedimento vi assicuro che otterrete in modo semplice e rapido dei risultati eccezionali e duraturi, e vi sentirete più forti, più belle e più sane!